L'HOTEL DEL LIBERO SCAMBIO

L'HOTEL DEL LIBERO SCAMBIO

Splendido esempio di commedia degli equivoci orientata ad una pungente satira sociale, l’hotel del libero scambio è uno dei migliori testi di Georges Feydeau. Si narra che al suo debutto, nel 1894, le risate del pubblico erano così fragorose da rendere incomprensibili le battute degli attori durante buona parte della commedia. Tra gli autori più in voga della Belle Époque, Feydeau è l’inventore di sfrenati meccanismi drammaturgici i cui ingranaggi girano sul vorticoso alternarsi di entrate e uscite, apparizioni, sparizioni e scambi di persone. Dall’apparente tranquillità del salotto borghese di casa Pinglet, la trama rapidamente proietta i personaggi nei corridoi e nelle stanze di un hotel “consigliabile alle coppie sposate… tra di loro o separatamente!�. Difficile resistere. Il signor Pinglet, stufo del caratteraccio della moglie, e la signora Paillardin, esasperata dalla mancanza di attenzioni del marito, fanno di tutto per arrivare a consumare un adulterio, ma alla fine innumerevoli disavventure impediranno il “fattaccio�. Il luogo destinato a consumare una notte di passione è l’Hotel del Libero Scambio, scelto dal Signor Pinglet in base ad un volantino pubblicitario, che lo definisce “consigliabile alle coppie sposate…tra di loro o separatamente!�. In quell’albergo si trova, malauguratamente, anche il Signor Paillardin, perito designato dal Tribunale in quanto si sospetta che l’albergo sia abitato dagli spiriti. Come se non bastasse, nella stessa notte l’albergo viene occupato anche dal Signor Mathieu, un vecchio amico dei coniugi Pinglet, con la zia badessa, e dall’ingenuo Massimo, nipote del signor Paillardin, in compagnia di Vittoria, la domestica dei signori Pinglet, che lo vuole iniziare alle gioie dell’amore.. Sorpresi dalla Polizia, gli aspiranti adulteri danno entrambi false generalità, finendo col mettere nei guai gli ignari coniugi. Intrecci e colpi di scena a non finire, fino ad arrivare ad un finale a sorpresa!


Metodi di pagamento accettati:

Carte di credito
Come previsto dal D.L. n 105 del 23 luglio 2021, dal 6 agosto al 31 dicembre 2021, l'accesso agli esercizi di spettacolo, per i maggiori dei 12 anni, è consentito esclusivamente con una delle certificazioni verdi Covid-19
Teatro 7 OFF

  DISPONIBILE    DISPONIBILITÀ SCARSA    ESAURITO